iscrizionenewslettergif
Politica

Monti dà l’ok al piano di dismissione di immobili pubblici

Di Redazione9 agosto 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Mario Monti

Mario Monti

ROMA — La chiave per cercare di uscire dalla crisi sono le dismissioni di immobili pubblici a partire da settembre, che possono valere un paio di centinaia di punti di spread. E’ questo quanto programmato dal premier Mario Monti chi ieri ha incontrato il leader dell’Udc Pierferdinando Casini e il segretario del Pdl Angelino Alfano.

Il premier ha annunciato per settembre “un «piano per tagliare il debito esaminando tutte le proposte sul tappeto”. Casini ha parlato della necessità di “dare un bel colpo al debito pubblico, senza annunciare cifre da capogiro o irrealisitche, bisogna essere realistici”.

“L’abbattimento del debito si puo’ fare su cifre realistiche, non sul libro dei sogni” ha aggiunto il leader dell’Udc. A chi gli chiede se si riferisca alla proposta Alfano risponde “dico solo che leggo cifre da capogiro”. Alcune proposte “sono interessanti, come quella Amato-Bassanini, altre mi sembrano irrealistiche e fuori misura” ha concluso Casini.

LEGGI ANCHE
Fontana: per diminuire le tasse lo Stato venda il suo patrimonio

Monti: con il precedente governo spread a 1200

Mario Monti ROMA -- Due bordate nel giro di due giorni. Dopo la polemica sul governo che ...

Tour dei boss mafiosi: bufera sulla Alfano e Lumia

Sonia Alfano ROMA -- E' bufera per l'iniziativa della europarlamentare Sonia Alfano che, insieme a Giuseppe ...