iscrizionenewslettergif
Sport

Schwazer piange in tv: non voglio andare in prigione (video)

Di Redazione8 agosto 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Alex Schwazer

Alex Schwazer

BOLZANO — “E’ stato un mio errore, non voglio andare in prigione”. Sono le parole del marciatore italiani Alex Schwazer positivo al controllo antidoping prima di arrivare alle Olimpiadi di Londra.

L’uomo, in lacrime, ha raccontato la sua versione dei fatti al Tg1. Ha detto di avere iniziato ad assumere eritropoietina a metà luglio e di essersela iniettata da solo. Aggiunge anche di essersela procurata su Internet, ma è una rivelazione che contraddice quanto affermato poco prima.

Alla domanda su eventuali aiuti ricevuti nella sua attività illegale, Schwazer – dopo un momento di silenzio – risponde: “Non voglio andare in prigione”. Ma da cosa deriva questa preoccupazione? Il rischio è che venga accusato di traffico illegale di prodotti dopanti, visto che da tempo l’Agenzia mondiale antidoping teneva Schwazer nel mirino.

Quanto all’ora vinto a Pechino, a questo punto in dubbio, Schwazer ha detto di aver vinto senza doping “perchè ero sereno e i miei valori ematici erano perfetti. Ora voglio solo ritrovare la tranquillita’, ma all’atletica non torno. Chi viene coinvolto con il doping non deve”.

Il marciatore campione olimpico trovato positivo all’epo ribadisce di aver “fatto tutto da solo. Sono state tre settimane terribili dopo il controllo perche’ sapevo che era finita”.

Schwazer ha convocato una conferenza stampa per oggi dove ribadirà le sue affermazioni e cercherà di spiegare i molti dubbi che ancora circondano la vicenda, soprattutto sull’ipotetico coinvolgimento nella vicenda di altre persone.

Il Milan tenta Kakà. L’alternativa è Tevez

Ricardo Kakà NEW YORK, Usa -- I tifosi aspettano un colpo di mercato. Dopo la partenza di ...

I russi comprano il Milan? Gazprom smentisce

Berlusconi e PutinMILANO -- Il colosso russo dell'energia Gazprom ha smentito le notizie di stampa circa un ...