iscrizionenewslettergif
Primo Piano

Usa, strage in un tempio sikh: terrorismo interno

Di Redazione6 agosto 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Strage in un tempio sikh di Milwaukee

Strage in un tempio sikh di Milwaukee

MILWAUKEE, Usa — Nuova strage negli Stati Uniti, stavolta ad opera del terrorismo interno. Sei persone che stavano assistendo a una funzione dentro un tempio sikh sono state uccise alla periferia di Milwaukee da un uomo armato, a sua volta ucciso dalla polizia.

Sono mezzo milione i sikh negli Stati Uniti. Dopo l’11 settembre la comunità ha subito diversi attacchi da parte di formazioni di fanatici americani che li considerano terroristi, nonostante la loro religione pacifica ed egualitaria.

La polizia non ha ancora identificato l’uomo armato. Ma stando a quanto trapelato, la strage nel tempio di Oak Creek, in Wisconsin, sarebbe un atto di “terrorismo interno”, ha detto il capo della polizia locale.

“E’ dall’11 settembre che temiamo una strage di questo tipo”, ha detto Rajwant Singh, presidente del consiglio dei Sikh. “E’ stata solo una questione di tempo perché c’è tanta ignoranza e la gente ci confonde con Talebani o appartenenti ad Al Qaeda”.

Valarie Kaur, 31 anni, New Haven, Connecticut, regista di diversi documentari sugli attacchi alla comunità sikh negli ultimi 11 anni, ha detto che “i Sikh rappresentano oggi per molti americani l’incarnazione del male, lutto e paura”.

“Il loro turbante, simbolo di comunione e uguaglianza fra le religioni, ne ha fatto degli obiettivi da parte di coloro che ignorano la loro storia”, ha aggiunto.

Superenalotto: vinti 18 milioni, ma uno va al fisco

Il Superenalotto ROMA -- La Dea bendata ha baciato la capitale. A Roma è stato centrato un ...

Brindisi, niente risarcimento per le ragazze ustionate nell’attentato

L'attentato di Brindisi BRINDISI -- Le ragazze rimaste ustionate nell'attentato alla scuola Morvillo di Brindisi non riceveranno risarcimento, ...