iscrizionenewslettergif
Provincia

Massacra di botte il suo pittbull: denunciato

Di Redazione6 agosto 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Una femmina di pitbull

Una femmina di pitbull

TELGATE — I carabinieri hanno denunciato un pregiudicato irregolare che ogni giorno picchiava il suo cane, una femmina di razza pitbull, per farla diventare più aggressiva.

A presentare la denuncia che ha dato il via all’irruzione dei carabinieri è stata l’Oipa (Organizzazione italiana protezione animali).

La povera bestia è stata salvata. “Un lungo appostamento nelle vicinanze di un’abitazione di Telgate – spiegano dall’associazione – ha permesso di verificare la veridicità di quanto riportato ed è immediatamente scattata la denuncia ai carabinieri di Grumello dal Monte”.

“Alla vista del filmato che testimoniava le violenze inferte all’animale, hanno tempestivamente effettuato un blitz nell’appartamento dell’uomo che ha ammesso i maltrattamenti”.

L’uomo ogni sera tornava a casa e massacrava di botte il cane, a tal punto che le urla della bestiola avevano allarmato i vicini che hanno minacciato di chiamare i carabinieri. Ma il pregiudicato ha ignorato le minacce e per diversi mesi ha continuato ad infierire sul povero animale, sia sul balcone che in garage o al parco, colpendola con raffiche di pugni fino a farle vomitare sangue.

Il cane, che non era regolarmente microchippato, è stato sottratto alla custodia dell’uomo e condotto presso il canile sanitario di Grignate per tutti i controlli veterinari del caso. I volontari dell’Oipa si stanno occupando ora della ricerca di una nuova casa, a Bergamo e provincia.

Caldo infernale, temporali rinfrescano la Bergamasca

Caldo infernale sull'Italia, a Bergamo qualche temporale BERGAMO -- Saranno tre giorni infernali in Italia, attenuati solo da alcuni rapidi temporali al ...

Stop ai treni per 15 giorni sulla Bergamo-Milano via Carnate

La stazione di Ponte San Pietro BERGAMO -- Almeno per 15 giorni, da sabato 11 fino a domenica 26 agosto, niente ...