iscrizionenewslettergif
Politica

Bossi difende il Trota: non ha preso soldi della Lega

Di Redazione6 agosto 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Renzo Bossi e Francesco Belsito

Renzo Bossi e Francesco Belsito

ARCENE — Bagno di folla per Umberto Bossi alla festa della Lega di Arcene. Il senatur, nonostante le vicissitudini dell’ultimo periodo, è stato accolto con affetto dai Lumbard bergamaschi.

Galvanizzato dall’atmosfera, Bossi ha sottolineato che tra i destinatari degli assegni partiti dalle casse della Lega durante la gestione Belsito non ci sarebbero i suoi figli.

“Abbiamo chiamato una società americana – ha detto Bossi – per fare il controllo di bilancio. Hanno trovato assegni fatti a non si sa chi, ma ve lo dico io non ci sono i miei figli”.

Bossi ha ribadito che negli ammanchi delle casse della Lega i suoi figli non c’entrano. “Si è trattato di un furto da parte di un amministratore – ha detto – non c’entrano niente i miei figli. Quello che è successo è stato un sistema dello stato per farmi fuori”.

Il tribunale nega i domiciliari: Lusi resta in carcere

L'ex tesoriere della Margherita Luigi Lusi ROMA -- Il giudice per le indagini preliminari di Roma ha respinto la richiesta di ...

Pdl: sede di Bergamo chiusa fino al 6 settembre

La sede del Pdl di Bergamo BERGAMO -- Dopo la notizia pubblicata da Bergamosera con un titolo sarcastico "Nella sede del ...