iscrizionenewslettergif
Poesie

“Campana di Lombardia” di Clemente Rebora

Di Redazione1 agosto 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Campana di Lombardia,
voce tua, voce mia,
voce voce che va via
e non dài malinconia.
Io non so che cosa sia,
se tacendo o risonando
vien fiducia verso l’alto
di guarir l’intimo pianto,
se nel petto è melodia
che domanda e che risponde,
se in pannocchie di armonia
risplendendo si trasfonde
cuore a cuore, voce a voce –
Voce, voce che vai via
e non dài malinconia.

“Donna genovese” di Dino Campana

Famous-Urban-Landscape-Paintings-Port-Genova-Liguria-Italy-Broken-Dreams-painting-artwork-print Tu mi portasti un po' d'alga marina nei tuoi capelli, ed un odor di vento, che è ...

“Dove la luce” di Giuseppe Ungaretti

embraceCome allodola ondosa Nel vento lieto sui giovani prati, Le braccia ti sanno leggera, vieni. Ci scorderemo di ...