iscrizionenewslettergif
Sport

Calcioscommesse, Conte non se la cava: respinto patteggiamento

Di Redazione1 agosto 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Antonio Conte

Antonio Conte

ROMA — Primo colpo di scena nel processo per il calcioscommesse cominciato oggi al Foro Italico in Roma. La Commissione disciplinare della Federcalcio non ha accettato la proposta di patteggiamento dell’allenatore della Juventus Antonio Conte che puntava a limitare i danni con una squalifica di tre mesi e un’ammenda da 200mila euro.

Conte è indagato per “omessa denuncia” circa due partite del campionato 2010-2011 quando era allenatore del Siena. Nonostante il parere del procuratore della Federcalcio Stefano Palazzi, la Commissione ha deciso di respingere la proposta di Conte giudicandola “non congrua”.

Conte dunque non se la caverà tanto facilmente, secondo la Commissione. L’ex allenatore del Siena d’altronde, secondo l’accusa e i suoi stessi avvocati, sapeva delle combine. Ma sul perchè abbia fatto finta di nulla e non abbia denunciato i fatti, autorevoli commentatori giornalistici nutrono seri dubbi.

Intanto, in mattinata, una ventina di ultras juventini, hanno accolto Palazzi con insulti e striscioni offensivi.

Bortolotti ringrazia: sogno un’Atalanta tricolore

Umberto Bortolotti BERGAMO "Grazie di cuore a tutti quelli che nei diversi modi ricordano Cesare e Achille, ...

Lutto per i tifosi del Milan: è morto Aldo Maldera (video)

Aldo Maldera a San Siro MILANO -- Con lui sulla fascia sinistra, arrivò lo scudetto della stella, indimenticabile per i ...