iscrizionenewslettergif
Università

Tfa: Cicerone distrutto da nuovi svarioni

Di Redazione31 luglio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Cicerone

Cicerone

Il Tfa prosegue. E, in attesa, della classe di concorso dell’area di inglese programmata per oggi, si segnala l’errore clamoroso relativo al test della classe di concorso A052.

La domanda per gli aspiranti docenti di lettere e latino (la n. 24) partiva da una citazione ciceroniana, Ad Attico VIII,5,1. “Scegli il pronome corretto da inserire al posto dei puntini : “solet…, cum aliquid furiose fecit, paenitere”.

Ebbene, la soluzione indicata dal ministero è SE, mentre la soluzione corretta è EUM dal momento che verbi come miseret, paenitet, piget, pudet, taedet, se uniti a un verbo servile, si collocano all’infinito, mentre il verbo servile passa alla terza persona singolare.

Dionigi, lo schiavo, dottissimo, di Cicerone “quando fa uno sbaglio, poi però se ne pente”. Simile pentimento anche per l’autore del clamoroso errore del test ministeriale?

Tasse raddoppiate per i fuoricorso

Tasse raddoppiate per i fuoricorso Raddoppiano le tasse universitarie per gli studenti fuori corso che hanno un reddito Isee superiore ...

Profumo: tasse proporzionali al reddito

Il Ministro Profumo "Bisogna dire le cose con estrema sincerita' e serenita'. Il costo o l'investimento su ogni ...