iscrizionenewslettergif
Provincia

Yara, la polizia chiede l’elenco residenti a 12 paesi bergamaschi

Di Redazione26 luglio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il dna resta la chiave del mistero di Yara Gambirasio

Il dna resta la chiave del mistero di Yara Gambirasio

BERGAMO — Indagini a tappeto per riuscire a scoprire l’assassino di Yara Gambirasio. La Squadra mobile di Bergamo ha spedito a una dozzina di paesi dell’hinterland meridionale di Bergamo e della Bassa (tra cui Zanica, Verdello, Verdellino, Osio Sopra, Osio Sotto, Treviolo e Levate) la richiesta di acquisire l’elenco completo di tutti i residenti nati fra il 1930 e il 2000.

Bocche cucite sulla inusuale mossa degli investigatori. Ma tutto fa pensare che si stia indagando ancora sui ceppi familiari a cui possano essere ricondotti i profili genetici rilevati sul cadavere della ragazzina. Gli stessi che nei mesi scorsi avevano portato gli investigatori a Gorno, in Alta Valseriana, dove potrebbero vivere dei parenti (magari il padre non dichiarato) del presunto omicida.

Nel frattempo, nei giorni scorsi gli inquirenti hanno ascoltato gli adolescenti della zona di Brembate di Sopra e gli amici e conoscenti di Keba Gambirasio, sorella maggiore di Yara, nel tentativo di ricostruire le loro abitudini e le frequentazioni.

Edili: a Bergamo la busta paga aumenta di 57 euro

Un cantiere BERGAMO -- E' stato raggiunto ieri sera nella sede dell’Ance, in via Partigiani a Bergamo, ...

Scontro con un’auto: muore giovane motociclista

L'elicottero del 118 LEVATE -- Drammatico incidente stradale a Levate. Un motociclista di 29 anni è morto in ...