iscrizionenewslettergif
Italia

Sesso in caserma: 10 indagati, c’è anche Parolisi

Di Redazione26 luglio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Salvatore Parolisi in caserma

Salvatore Parolisi in caserma

ASCOLI PICENO — Una decina di militari della caserma “Clementi” di Ascoli Piceno sarebbero nel mirino della procura militare per aver avuto rapporti sessuali con le soldatesse di stanza nella struttura. Lo scrive il settimanale Panorama.

La caserma Clementi è quella in cui lavorava Salvatore Parolisi, in carcere con l’accusa di essere l’omicida della moglie Melania Rea. E Parolisi sarebbe fra quelli su cui stanno indagando gli investigatori di Roma, coordinati dal procuratore militare Marco De Poli.

Tre ipotesi di reato lungo cui si svilupperebbe l’inchiesta: minaccia a inferiore per costringerlo a fare un atto contrario ai propri doveri, minaccia o ingiuria a un inferiore e violata consegna. Il codice penale militare infatti non contempla ancora le molestie sessuali.

Duecento finora le persone ascoltate. Ufficiali, sottufficiali e soldatesse, alcune ormai fuori dalle forze armate. Finora sono emerse violazioni del codice disciplinare militare.

Sgozza l’amica e poi si lancia dal balcone

Il luogo della tragedia PIACENZA -- Un lite fra due donne finita in tragedia. E' questa l'ipotesi investigativa su ...

Milano, sì al registro unioni civili. Pisapia: non è via libera a matrimoni gay

Il sindaco di Milano Giuliano Pisapia MILANO -- "Prima di tutto una precisazione: non si tratta di un'apertura ai matrimoni gay". ...