iscrizionenewslettergif
Primo Piano

Neonato morto per una flebo: tentarono di insabbiare?

Di Redazione25 luglio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Un'incubatrice

Un’incubatrice

ROMA — “Emergono suggestioni che sembrano indicare la volontà di nascondere quanto avvenuto”. E’ pesantissima l’accusa contenuta nella relazione degli ispettori del ministero della Salute, sulla morte del piccolo Marcus De Vega, il neonato prematuro deceduto all’ospedale San Giovanni di Roma in seguito a una flebo di latte erroneamente iniettata in vena.

I documenti consegnati dagli ispettori al ministro Balduzzi parlano chiaro. La cartella clinica è risultata “lacunosa”, senza orari indicati, ma anzi con “cancellature e modifiche”. I documenti parlano di “clima di conflittualità” e “carenze conoscitive diffuse”. Ma soprattutto, ora è nero su bianco, il dubbio che ci sia stata l’intenzione di insabbiare i dettagli sulla morte del neonato.

E così la procura di Roma ha iscritto nel registro degli indagati per omicidio colposo 20 persone: oltre ai sette medici iscritti ieri, anche 13 infermieri. Mentre sul corpo del bimbo giovedì sarà eseguita una nuova autopsia, per permettere agli indagati di far assistere i loro consulenti di parte.

La relazione degli ispettori è impietosa. Oltre al presunto errore umano, sottolinea un problema tecnologico. Ovvero quello di incubatrici obsolete e senza bilancia interna. Un particolare non da poco, perché ogni volta che il bebé va pesato vanno staccati e riattaccati dal suo addome due tubicini. Ed é quanto successo secondo gli ispettori: “Uno scambio tra il catetere enterale e quello parenterale”.

E dire che, annotano sempre gli ispettori, le nuove incubatrici sarebbero state chieste da tempo alla Regione Lazio, che però nega. Nella relazione si sottolinea anche “il numero limitato del personale” e la sua “inadeguata organizzazione e gestione”, “l’assenza di procedure e protocolli diagnostico-terapeutici” che va ad aggiungersi a una “inadeguatezza della redazione del diario clinico e conseguente difficoltà a chiarire i processi decisionali”.

Gli iniettano latte in vena: neonato muore in ospedale

Drammatico incidente all'ospedale San Giovanni di Roma ROMA -- Sei persone sono indagate per omicidio colposo in un assurdo quanto drammatico incidente ...

Strage del cinema: il killer svelò il suo piano a uno psichiatra

James Holmes in tribunale DENVER, Usa -- Emergono particolari inquietanti dalla strage nel cinema di Aurora, sobborgo di Denver. ...