iscrizionenewslettergif
Politica

La Procura conferma: Formigoni indagato per corruzione

Di Redazione25 luglio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni

Il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni

MILANO — Come anticipato dal Corriere della Sera il 23 giugno scorso, il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni è indagato nell’ambito dell’inchiesta della procura della Repubblica di Milano sulla sanità lombarda e i soldi della Fondazione Maugeri. Lo ha confermato questa mattina la procura stessa.

A Formigoni è stato notificato un informazione di garanzia con l’invito a comparire per il reato di corruzione, con l’aggravante dei reati transnazionali, in concorso con Pierangelo Daccò e Antonio Simone, attualmente in carcere.

Il procuratore capo di Milano, Edmondo Bruti Liberati, ha reso noto che Formigoni è stato iscritto nel registro degli indagati il 14 giugno scorso, e che l’iscrizione è stata desecretata oggi. Per il governatore non è stato ipotizzato il reato di finanziamento illecito ai partiti.

Formigoni ha sempre affermato che i suoi rapporti con il faccendiere Pierangelo Daccò sono sempre stati limpidi. “Daccò non ha avuto alcun vantaggio dal fatto di conoscermi” ha sempre sostenuto il governatore.

Retroscena: ecco perché nessuno chiede le dimissioni di Moro

Marcello Moro BERGAMO -- Perché il centrosinistra non ha chiesto le dimissioni di Marcello Moro? E' il ...

Mantovani (Pdl): felici per l’introduzione dell’Iva per cassa

Mario Mantovani, coordinatore regionale del Pdl MILANO -- "Il coordinamento del Popolo della Libertà lombardo accoglie con estrema soddisfazione l’introduzione nel ...