iscrizionenewslettergif
Politica

Raccomandò primario: chiesto rinvio a giudizio per Vendola

Di Redazione24 luglio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il governatore della Puglia Nichi Vendola

Il governatore della Puglia Nichi Vendola

BARI — Abuso d’ufficio. E’ questa l’ipotesi di reato con cui la procura di Bari ha chiesto il rinvio a giudizio per il governatore della Regione Puglia, Nichi Vendola.

Stessa richiesta anche per l’ex direttrice dell’Asl di Bari Lea Consentino. Anche in questo caso, per lei il reato ipotizzato è abuso d’ufficio. Toccherà al giudice per l’udienza preliminare decidere se mandare i due a processo o meno.

La vicenda contestata è quella riguardante il concorso pubblico per un posto da primario all’unità di Chirurgia toracica dell’ospedale San Paolo di Bari, vinto dal professor Paolo Sardelli.

Secondo le indagini, Vendola avrebbe fatto pressioni sulla Cosentino perchè riaprisse il concorso, per far vincere il primario. Secondo quanto riferito dalla dirigente agli inquirenti Vendola le avrebbe detto testualmente: “Quel concorso lo deve vincere Sardelli”.

Il medico non aveva partecipato alla selezione iniziale perché in lizza per un altro posto da primario all’ospedale Di Venere di Bari. Venuta meno la possibilità di un incarico direttivo in quell’ospedale, Vendola – questa l’ipotesi accusatoria – si sarebbe attivato per assicurare a Sardelli l’assunzione quinquennale al San Paolo.

Sardelli, dal canto suo, si difende. In un’intervista a Repubblica, ha detto di essere stato chiamato dalla Cosentino in quanto “il migliore” in quel ruolo.

Palafrizzoni: Minuti al posto di Moro, l’assessorato resta al sindaco

Palazzo Frizzoni, sede dell'amministrazione comunale BERGAMO -- L'assessorato che era di Marcello Moro per ora non passerà di mano, ma ...

Retroscena: ecco perché nessuno chiede le dimissioni di Moro

Marcello Moro BERGAMO -- Perché il centrosinistra non ha chiesto le dimissioni di Marcello Moro? E' il ...