iscrizionenewslettergif
Politica

L’effetto Berlusconi non c’è: il Pdl perde ancora mezzo punto

Di Redazione24 luglio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

MILANO — L’effetto Berlusconi non c’è stato o si è presto esaurito. Almeno secondo il sondaggio reso noto dal Tg di La7 di Enrico Mentana. Nel consueto appuntamento con il termometro politico della settimana, il Pdl arretra di mezzo punto, mentre a guadagnare è solo il Pd che ormai stacca di 8 punti la formazione del Cavaliere.

Il sondaggio elettorale Emg sulle intenzioni di voto degli italiani dice che, rispetto alla settimana precedente, il Pdl e la Lega hanno perso mezzo punto a testa portandosi rispettivamente al 19,6 e al 4,8 per cento.

Al di là dell’astensionismo che tocca un italiano su tre, il primo partito resta stabilmente il Pd che sale di quasi un punto e si porta al 27,3 per cento.

Scende di mezzo punto anche l’Udc di Casini al 6,8 per cento. Sfiora invece l’8 per cento l’Italia dei valori di Antonio Di Pietro, mentre il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo scende di mezzo punto attestandosi al 16,4 per cento, terzo partito in Italia.

Lutto nella Lega: è morto Cesarino Monti

Cesarino Monti a colloquio con Bobo Maroni ROMA -- Lutto nel mondo della politica. E' morto ieri sera il senatore Cesarino Monti, ...

Palafrizzoni: Minuti al posto di Moro, l’assessorato resta al sindaco

Palazzo Frizzoni, sede dell'amministrazione comunale BERGAMO -- L'assessorato che era di Marcello Moro per ora non passerà di mano, ma ...