iscrizionenewslettergif
Bergamo

Il giudice libera Pierluca Locatelli: ma resta indagato

Di Redazione24 luglio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Pierluca Locatelli

Pierluca Locatelli

BERGAMO — L’imprenditore bergamasco Pierluca Locatelli, al centro di inchieste per tangenti e smaltimento illecito di rifiuti da parte delle procura di Milano, Bergamo e Brescia, è di nuovo un uomo libero.

Venerdì il giudice per le indagini preliminari di Brescia ha accolto l’istanza presentata dagli avvocati Roberto Bruni ed Ennio Amodio, e ha disposto la revoca dell’obbligo di firma per l’imprenditore bergamasco. Secondo il giudice non esiste più il pericolo di reiterazione del reato. Da qui la decisione.

Dopo aver passato due mesi in prigione, Locatelli era passato agli arresti domiciliari e quindi all’obbligo di firma davanti ai carabinieri per tre volte la settimana. Ora resta indagato a piede libero per corruzione da Milano e Bergamo e dalla Direzione distrettuale antimafia di Brescia, per il traffico di rifiuti.

Pedofilia: resta in carcere il catechista arrestato

La procura della Repubblica di Bergamo BERGAMO -- Il giudice per le indagini preliminari di Bergamo Giovanni Petillo ha deciso di ...

Pirovano: la Prefettura vada nella scuola di magistratura

La sede della Provincia di Bergamo attualmente condivida con la Prefettura BERGAMO -- “Non ho mai parlato di sfratto della Prefettura dal palazzo di via Tasso, ...