iscrizionenewslettergif
Politica

Benigni attacca: nel Pdl volti nuovi ma metodi vecchi (video)

Di Redazione20 luglio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Stefano Benigni, leader della Giovane Italia

Stefano Benigni, leader della Giovane Italia

GHISALBA — Si è parlato molto di giovani, di nuova classe dirigente e ricambio generazionale ieri sera alla festa provinciale del Pdl di Ghisalba. E il movimento giovanile, rappresentato sul palco da Stefano Benigni, accanto al segretario provinciale Capelli, al vice Mangano, e al coordinatore regionale Mario Mantovani non ha lesinato critiche.

I giovani del Pdl soffrono per un partito ingessato che non concede loro spazi decisionali e di responsabilità, se non in casi sporadici. Giovane Italia scalpita, vorrebbe essere protagonista di un cambiamento che in questo momento è solo di facciata. Tanto che le velleità dei giovani finora non hanno trovato sbocchi.

“Noi non chiediamo un rinnovamento del partito semplicemente su base anagrafica – ha detto Benigni -. Noi chiediamo un rinnovamento meritocratico. Se una persona ha 60 anni e merita di andare in parlamento o in consiglio regionale ben venga se ha il consenso”.

“Purtroppo però abbiamo capito che i congressi non sono uno strumento utile a trovare gente con idee davvero nuove. Ci sono, è vero, volti nuovi dentro il partito ma non per questo utilizzano metodi nuovi”.

“Volti nuovi che utilizzano metodi vecchi, antichi, retrogradi vanno cancellati, così come va cancellato chi sta nelle istituzioni da cinquant’anni” ha concluso Benigni fra gli applausi.

Pdl, festa di Ghisalba: scontro su Berlusconi nel giovanile

Stefano Benigni sul palco di Ghisalba BERGAMO -- Si è aperta decisamente col botto, la festa provinciale del Pdl di Ghisalba. ...

Mantovani: Berlusconi candidato? Non ha ancora deciso (video)

Silvio Berlusconi BERGAMO -- "Berlusconi non ha ancora deciso se farà il candidato premier o lascerà il ...