iscrizionenewslettergif
Primo Piano

Fukushima produrrà 1300 morti e 2500 casi di cancro

Di Redazione19 luglio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La centrale atomica di Fukushima

La centrale atomica di Fukushima

FUKUSHIMA, Giappone — Le radiazione fuoriuscite dalla centrale atomica giapponese di Fukushima potrebbero uccidere a livello globale fino a 1.300 persone e scatenare fino a 2.500 casi di cancro in tutto il mondo. Lo ha stabilito una ricerca elaborata dall’Università di Stanford e pubblicata sulla rivista “Energy and Environmental Science”.

Lo studio ha esaminato gli effetti della catastrofe nucleare di Fukushima sulla salute globale. “Dalle stime – ammettono i ricercatori – emergono numeri di grande incertezza, ma si evidenzia come le precedenti affermazioni che negavano eventuali rischi per la salute non dicono il vero”.

Secondo le elaborazioni degli esperti, la maggior parte del materiale radioattivo è finito in mare. Solo il 19 per cento è finito nel sottosuolo limitando i danni alla popolazione locale che ha comunque subito 600 morti.

In base al modello elaborato dai ricercatori sarà il Giappone a subire le maggiori conseguenze delle radiazioni, mentre gli effetti in altre zone del mondo come Asia e Nord America dovuti alle polveri radioattive trasportate dal vento saranno estremamente bassi. Secondo le previsioni degli scienziati negli Stati Uniti potrebbero verificarsi fino a 12 decessi e 30 casi di patologie oncologiche.

Lo studio ha utilizzato un modello atmosferico in 3D, sviluppato in oltre 20 anni di ricerca e in grado di prevedere come si disperdono le polveri radioattive trasportate dalle correnti atmosferiche.

Aghi di metallo nei sandwich: allarme sui voli Delta

Un ago infilato nel panino sul volo Delta NEW YORK, Usa -- L'Fbi sta indagando, insieme alle autorità olandesi, per scoprire chi abbia ...

Usa: mega-incendi devastano il vecchio West (video)

Un mega-incendio in Colorado DENVER, Usa -- Complici le condizioni meteo, 21 incendi di enormi dimensioni stanno devastando quello ...