iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Politica

Sicilia in bancarotta. Monti: il governatore Lombardo lasci

Di Redazione18 luglio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Mario Monti

Mario Monti

ROMA — Nonostante lo statuto speciale che consente a una parte della popolazione, quella assunta nelle istituzioni, di godere di privilegi inenarrabili ma ben raccontati nei libri dei giornalisti Rizzo e Stella, la Sicilia rischia la bancarotta. E così il premier Mario Monti si prepara a commissariarla.

Il premier non intende tergiversare e prima di programmare un intervento di risanamento contro la bancarotta lancia un diktat a Raffaele Lombardo chiedendogli conferma sulle sue dimissioni annunciate.

Il governatore dell’Isola ripete da giorni di avere fissato la data in cui lascerà la carica per il 31 luglio prossimo. In anticipo di oltre un anno rispetto alla naturale scadenza della legislatura a causa delle sue vicende giudiziarie e dopo il ritiro del sostegno in aula del Pd. Lombardo, dopo l’ultimatum del professore, ha chiesto di essere ricevuto a Palazzo Chigi. L’incontro è stato fissato per il 24 luglio.

Pdl, via alla festa di Ghisalba: venerdì Feltri intervista Lupi

Vittorio Feltri BERGAMO -- Quattro giorni per parlare di Pdl e politica. Parte giovedì sera l'ormai tradizionale ...

Bettoni: ma quale rivoluzione liberale, in Lombardia tasse più alte del mondo

Valerio Bettoni BERGAMO -- “Se oggi sulla Lombardia, sui bilanci delle imprese e delle famiglie, grava la ...