iscrizionenewslettergif
Italia

Piazza microspie nella casa della compagna: denunciato

Di Redazione18 luglio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La polizia

La polizia

PERUGIA — Aveva piazzato due microspie nella casa della campagna, a sua insaputa, per controllarla a distanza. Un perugino di 50 anni è stato denunciato a piede libero dai poliziotti della squadra mobile di Perugia, per intercettazione abusiva.

A tradire l’uomo è stata la televisione. Attraverso le microspie, infatti, l’uomo aveva captato la frase “posa la pistola” e pensando che si trattasse di un furto in casa della donna ha avvertito la polizia. In realtà la frase proveniva dall’apparecchio televisivo.

Sul posto, un appartamento a San Sisto a Perugia, sono arrivate di gran lena le pattuglie della polizia che hanno constatato l’assenza di qualsivoglia situazione di pericolo per la donna, che stava guardando la tv.

Gli agenti però hanno perquisito comunque l’abitazione, perché la segnalazione arrivava da qualcuno non presente in casa in quel momento. E infatti hanno trovato due microspie nascoste nella casa all’insaputa della donna.

Spaventa la moglie cardiopatica: anziano rinviato a giudizio

I carabinieri in azione GENOVA -- Per cercare di nuocere alla moglie, le ha tentate proprio tutte. Un uomo ...

Lascia le bimbe nel suv e va al supermarket: madre denunciata

La polizia interviene MILANO -- La domanda sorge spontanea: ma la testa dove ce l'ha? Una donna di ...