iscrizionenewslettergif
Poesie

“L’approdo” di Primo Levi

Di Redazione16 luglio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Tramonto sul mareFelice l’uomo che ha raggiunto il porto,
Che lascia dietro di sè mari e tempeste,
I cui sogni sono morti o mai nati,
E siede a bere all’osteria di Brema,
Presso al camino, ed ha buona pace.
Felice l’uomo come una fiamma spenta,
Felice l’uomo come sabbia d’estuario,
Che ha deposto il carico
e si è tersa la fronte,
E riposa al margine del cammino.
Non teme né spera né aspetta,
Ma guarda fisso il sole che tramonta.

“L’Anello” di Giovanni Pascoli

Mare Nella mano sua benedicente l'anello brillava lontano. Egli alzò quella mano, morente: di caldo s'empì quella mano.. O mio ...

“Sogno di una stella” di Gregory Corso

Georges-Jamet-Front-de-Seine-et-Tour-EiffelHo sognato Ted Williams piangente nella notte, davanti alla Torre Eiffel Era in divisa con la mazza ai suoi ...