iscrizionenewslettergif
Sport

Doping al Tour de France: arrestato Di Gregorio

Di Redazione16 luglio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Remy Di Gregorio

Remy Di Gregorio

MARSIGLIA, Francia — Caso di doping al Tour de France. Il corridore francese del team Cofidis Remy Di Gegrorio è stato arrestato nell’albergo di Bourg-en-Bresse (sud-ovest della Francia) dove soggiornava, perché sospettato di aver fatto uso di sostanze illecite.

L’uomo è stato formalmente incriminato. Per la stessa vicenda sono state fermate altre due persone, trasferite a loro volta nel carcere di Marsiglia, secondo quanto riferiscono fonti giudiziarie. La polizia ha fatto irruzione stamane nell’hotel e ha perquisito le stanze.

L’intervento è stato operato su richiesta del giudice istruttore di Marsiglia, Annaik Le Goff, nell’ambito di un’inchiesta per doping aperta l’anno scorso. Nuovi elementi sarebbero nelle mani degli inquirenti.

Di Gregorio si trova ora in libertà vigilata dietro il pagamento di una cauzione di 20 mila euro. Il francese, 26 anni, è stato trovato in possesso di un kit di iniezioni di glucosio, anche se davanti ai magistrati di Marsiglia ha negato di aver mai fatto ricorso a prodotti dopanti.

La detenzione di un tale kit è punita con un anno di detenzione e 3.750 euro di multa, ha precisato il procuratore di Marsiglia, Jacques Dallest. In libertà vigilata su cauzione di 50 mila euro si trova anche il naturopata di 75 anni, a sua volta arrestato martedì. E’ incriminato per aver praticato su Di Gregorio iniezioni di sangue arricchito con ozono, almeno 4 tra fine maggio e fine giugno.

Dramma per il calciatore Budan: morta la figlia di 2 anni

Igor Budan BERGAMO -- Ci sarebbe una meningite fulminante all'origine della morte della piccola Amber, figlia di ...

Follia al Tour, puntine sulla strada: forano in 30

Le forature al Tour PARIGI, Francia -- Forature a catena, una dietro l'altra, con il rischio di cadere. Trenta ...