iscrizionenewslettergif
Italia

Truffa bambini poveri: Edoardo Costa condannato a 3 anni

Di Redazione13 luglio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Edoardo Costa

Edoardo Costa

MILANO — Si è appropriato di una parte dei soldi raccolti in beneficenza per i bambini dei paesi più poveri del mondo. Il giudice della terza sezione penale del Tribunale di Milano Marina Zelante ha condannato a 3 anni di reclusione e a duemila euro di multa l’attore e modello Edoardo Costa.

Secondo quanto appurato dalle indagini, il modello reso famoso in Italia dalle soap opera “Vivere” e “Un posto al sole” si è appropriato indebitamente di circa 310mila euro dei 650mila donati che erano stati donati a una onlus per aiutare i bambini poveri da lui fondata e presieduta: la Ciak.

La sentenza è stata emessa con rito abbreviato. Costa è stato riconosciuto colpevole di truffa e appropriazione indebita. Per il capo d’imputazione di falso, l’attore è stato assolto per mancanza di querela.

Il legale dell’attore, Enrico Allegro, ha preannunciato che farà ricorso in appello e ha sostenuto che Costa avrebbe commesso una frode fiscale, reato per il quale è già stato condannato dal Tribunale di Varese nei mesi scorsi.

L’indagine della Guardia di finanza aveva preso il via grazie ad alcuni servizi televisivi di “Striscia la Notizia” e “Italian Job” in cui l’attore veniva denunciato per appropriazione di soldi raccolti in occasione di eventi e serate di beneficenza, attraverso la sua associazione senza scopo di lucro.

Amanti massacrano il marito con una mazza da baseball

I carabinieri in azione VITERBO-- Una donna di 43 anni e il suo giovane amante, un ragazzo egiziano di ...

Scossa di terremoto 4.1 al largo di Capri e Ischia

Forte scossa di terremoto nel Tirreno meridionale NAPOLI -- Una forte scossa di terremoto di magnitudo 4.1 della scala Richter è stata ...