iscrizionenewslettergif
Esteri

La Siria mostra i muscoli: esercitazioni nel Mediterraneo

Di Redazione9 luglio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Lancio di missili delle forze siriane

Lancio di missili delle forze siriane

DAMASCO, Siria — Nonostante la pressione dell’Europa e degli Stati Uniti, nonostante le minacce della Turchia, il regime di Bashar El Assad non cede, anzi rilancia. Ieri la Siria ha deciso di mostrare i muscoli attraverso manovre militari che continueranno anche oggi e nei prossimi giorni.

Fortemente supportata dalla Russia e dall’Iran con dotazioni di armi moderne ed efficaci, la Siria ha dato il via alle esercitazioni delle sue forze navali che ieri hanno simulato la reazione ad un ipotetico attacco lanciato dal mare. Lo scrive l’agenzia di Stato Sana.

Nell’esercitazione sono stati sparati missili dalle navi, dagli elicotteri e da postazioni sulla costa. “Gli obbiettivi sono stati colpiti con la massima precisione”, sottolinea l’agenzia.

L’esercitazione militare su larga scala prevede anche test missilistici e operazioni di terra e aria, volte a provare la capacità di rispondere a un’eventuale aggressione. Un’operazione che suona come un avvertimento alla comunità internazionale, affinché non intervenga militarmente nella crisi siriana. La televisione di Stato ha mostrato le immagini di missili lanciati da veicoli e navi da guerra.

Alle esercitazioni che dureranno diversi giorni ha assistito il ministro della Difesa Dawood Rajiha, il quale ha lodato le “eccezionali” operazioni delle forze navali che, ha affermato, hanno mostrato “un alto livello di addestramento al combattimento e capacità di difendere le coste siriane contro ogni possibile aggressione”. Secondo quanto riferisce il resoconto di Sana, “la marina ha portato a termine con successo l’addestramento, respingendo l’ipotetico attacco e colpendo i target fissati con alta precisione”.

Londra, blitz anti-terrorismo: 6 islamici arrestati

Le unità anti-terrorismo della polizia inglese in azione LONDRA, Gran Bretagna -- Cinque esplosioni alle 4 del mattino. E' cominciato così il raid ...

Obama: stop agevolazioni ai ricchi come me. Sì alla “Buffet rule”

Barack Obama WASHINGTON, Usa -- "E' il momento che le agevolazioni fiscali per i più ricchi, anche ...