iscrizionenewslettergif
Esteri

Londra, blitz anti-terrorismo: 6 islamici arrestati

Di Redazione6 luglio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Le unità anti-terrorismo della polizia inglese in azione

Le unità anti-terrorismo della polizia inglese in azione

LONDRA, Gran Bretagna — Cinque esplosioni alle 4 del mattino. E’ cominciato così il raid dei servizi di sicurezza inglesi che giovedì mattina hanno arrestato sei persone – cinque uomini e una donna – nei pressi dell’Olympic Park durante un’operazione di anti-terrorismo.

Durante il blitz, gli agenti hanno usato granate fumogene e pistole taser. Secondo il comunicato ufficiale di Scotland Yard l’operazione non sarebbe legata agli imminenti Giochi Olimpici (al via a Londra il 27 luglio).

La polizia non ha fornito dettagli diversi dall’età degli arrestati, compresa tra i 18 e i 30 anni. Tuttavia da ambienti islamici è emerso che gli arrestati sono musulmani di nazionalità britannica. Tre sono addirittura fratelli. Uno di loro sarebbe anche un ex agente di polizia. Si trovano tutti in stato di fermo nella prigione di Stratford. Su di loro pende l’accusa di “aver preparato o istigato atti di terrorismo” spiega sempre Scotland Yard.

Lo stato di allerta è alto in tutta l’Inghilterra. Ieri a Birmingham, una quarantina di agenti e artificieri hanno fermato un pullman con 48 passeggeri lungo l’autostrada, evacuando i passeggeri dal mezzo. Un passeggero sarebbe stato visto versare liquido in una borsa dalla quale usciva fumo. Poi si è scoperto che trattava di un falso allarme, probabilmente dovuta a una sigaretta elettronica. Ma la tensione, in vista delle Olimpiadi, è destinata a salire.

Fukushima: il disastro colpa di errori umani

La centrale atomica di Fukushima in fiamme TOKIO, Giappone -- "L'incidente nucleare di Fukushima, che ebbe luogo dopo il devastante terremoto dell'11 ...

La Siria mostra i muscoli: esercitazioni nel Mediterraneo

Lancio di missili delle forze siriane DAMASCO, Siria -- Nonostante la pressione dell'Europa e degli Stati Uniti, nonostante le minacce della ...