iscrizionenewslettergif
Isola

Yara, chiesti altri sei mesi di indagini

Di Redazione4 luglio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'anatomopatologa Cristina Cattaneo sul luogo del ritrovamento di Yara

L’anatomopatologa Cristina Cattaneo sul luogo del ritrovamento di Yara

BERGAMO — Il pubblico ministero Letizia Ruggeri ha chiesto una ulteriore proroga di 6 mesi per le indagini sull’omicidio di Yara Gambirasio. Si tratta dell’ultima proroga possibile, la terza.

Ora toccherà al giudice per le indagini preliminari Ezia Maccora concedere o meno ulteriore tempo, ma pare scontata la concessione del supplemento d’indagine.

Sul versante indagini, dopo l’analisi imponenti di quasi 10mila dna, gli inquirenti sarebbero arrivati all’individuazione di un profilo genetico che corrisponderebbe in parte a quello ritrovato sulla ragazzina. Si tratterebbe di un operaio di Gorno morto nel 1999. Gli inquirenti sospettano che l’uomo possa avere avuto un figlio illegittimo di qualche forse nemmeno era a conoscenza.

La chiave del mistero ora è individuare la madre e quindi risalire al presunto assassino. Investigatori e carabinieri stanno setacciando paesi e frazioni alla ricerca di questa donna, che potrebbe essere una prostituta che ha avuto un figlio da uno dei suoi clienti.

Yara, il magistrato ordina nuove indagini sulle tracce biologiche

L'anatomopatologa Cristina Cattaneo nel campo di Chignolo d'Isola BERGAMO -- Il pubblico ministero di Bergamo Letizia Ruggeri, titolare del fascicolo sull'omicidio di Yara ...

Abusi sulla bella paziente: medico condannato a 5 anni

Condannato in primo grado il medico TERNO D'ISOLA -- Un medico di base di 49 anni è stato condannato in primo ...