iscrizionenewslettergif
Sport

Morosini morì per una grave malattia ereditaria

Di Redazione2 luglio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La drammatica morte di Piermario Morosini

La drammatica morte di Piermario Morosini

BERGAMO — Una malattia di possibile origine genetica dal nome complesso: cardiomiopatia aritmiogena. E’ questa la patologia che ha tolto la vita al calciatore bergamasco Piermario Morosini, durante la partita Pescara-Livorno del 14 aprile scorso. Lo ha stabilito la perizia chiesta dalla Procura di Pescara.

La malattia produce pericolose aritmie ventricolari. Secondo quanto appurato dal patologo legale Cristian D’Ovidio, incaricato dalla Procura di far luce sulle reali cause della morte del povero calciatore, gli effetti di questa malformazione cardiaca erano in fase iniziale.

Nelle 250 pagine della relazione autoptica il medico attribuisce a questa patologia la causa scatenante del decesso di Morosini. La cardiomiopatia aritmiogena è considerata la causa più frequente di arresto cardiaco negli sportivi di alto livello. Nel 207 per esempio, anche il calciatore del Siviglia Puerta morì a causa di questa malattia ereditaria.

Wimbledon, fuori anche la Schiavone

Francesca Schiavone WIMBLEDON, Gran Bretagna -- Dopo Roberta Vinci anche Francesca Schiavone si deve arrendere agli ottavi ...

Wimbledon: avanti Nole e Roger, eliminata la Sharapova

Maria Sharapova eliminata a Wimbledon 2012 WIMBLEDON, Gran Bretagna -- Il tennista Novak Djokovic e il campionissimo Roger Federer accedono ai ...