iscrizionenewslettergif
Bergamo

L’Ente bergamaschi nel mondo compie 45 anni

Di Redazione27 giugno 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Massimo Fabretti, direttore dell'Ente bergamaschi nel mondo

Massimo Fabretti, direttore dell'Ente bergamaschi nel mondo

BERGAMO — L’Ente bergamaschi nel mondo compie 45 anni. La storica associazione presieduta da Santo Locatelli e diretta da Massimo Fabretti taglia un traguardo decisamente importante.

Nata nel 1967 per assistere moralmente e materialmente i tanti emigranti orobici, l’Ente bergamaschi nel mondo oggi conta 32 circoli sparsi su tutto il globo e 20 delegazioni, con la copertura dell’80 per cento della nostra immigrazione.

Le finalità che si propone sono di promuovere la cultura locale e mantenere un collegamento continuo così da far giungere quelle notizie “da casa” che sono molto gradite; di intervenire a favore dei più deboli, dei bisognosi, degli anziani soli, degli ammalati in lontani ospedali italiani.

Alcune tra le principali modalità individuate sono quelle di organizzare corsi di aggiornamento della lingua italiana per i figli dei nostri emigranti, di promuovere l’immagine di Bergamo nel mondo tramite la partecipazione a fiere e a mostre e di informare e formare i conterranei con la pubblicazione periodica della rivista “Bergamaschi nel mondo”. Un rapporto privilegiato è quello con i missionari, in particolare quelli bergamaschi, che rappresentano un preciso punto di riferimento per la nostra comunità e quella locale.

L’associazione ha ricevuto negli anni scorsi la benemerenza del Comune di Bergamo.

Albanese morto sul Morla: ucciso da 19 coltellate

I carabinieri indagano sulla morte dell'albanese BERGAMO -- E' stata una mattanza. Sono state in tutto 19 le coltellate con cui ...

La svalutazione Teb pesa sui conti: bilancio Atb in rosso

L'Atb point di Porta Nuova BERGAMO -- L’assemblea dei soci Atb ha approvato il Bilancio consuntivo 2011 di Atb Mobilità ...