iscrizionenewslettergif
Politica

Lusi: patto di spartizione dei soldi con Rutelli e Bianco

Di Redazione25 giugno 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'ex tesoriere della Margherita Luigi Lusi

L'ex tesoriere della Margherita Luigi Lusi

ROMA — Rinchiuso nel carcere di Rebibbia, dove si è costituito, il senatore Luigi Lusi comincia a vuotare il sacco. “Ha confessato le proprie ruberie e poi ha ricostruito il sistema di finanziamento ai politici della Margherita” ha detto il suo avvocato difensore. Già il “sistema”. Perché è questo che gli inquirenti vogliono cercare di scoprire. Chiarire con quale metodo siano stati fatti sparire almeno 25 milioni di euro di rimborsi elettorali dalle casse del partito, e soprattutto chi ne abbia beneficiato.

Lusi ha elencato nomi e circostanze. Ma soprattutto ha consegnato le mail che ha scambiato con Francesco Rutelli nell’ambito di quel “patto di spartizione stretto nel 2007 al momento dello scioglimento del partito al quale partecipò anche il presidente dell’assemblea Enzo Bianco”.

La spartizione dei soldi prevedeva una suddivisione di “almeno 10 milioni per ogni corrente: io davo i soldi, come li usassero non lo so perché, come ho detto, non effettuavo controlli, né pretendevo più di avere le pezze di appoggio”.

Il tesoriere avrebbe sottratto dalle casse del partito almeno 25 milioni di euro utilizzati per acquistare un appartamento al centro di Roma e due ville in campagna, per ristrutturare altre case, per creare due società servite a trasferire soldi all’estero. Ma ora si apre anche un’altra fase d’indagine con le verifiche sui nuovi documenti, affidate alla Guardia di Finanza.

Dopo eventuali riscontri documentali è possibile che Lusi ottenga la scarcerazione. L’ex tesoriore ha parlato dei soldi che avrebbe dato a Enzo Bianco come stipendio mensile. Ma ha aggiunto dettagli anche sul finanziamento in favore del sindaco di Firenze Matteo Renzi. Una delle email scambiate con Rutelli sarebbe riferita proprio a questa circostanza.

Rutelli, in serata, ha detto che “se è vero che ha detto di aver concordato con la corrente rutelliana le operazioni di ladrocinio a beneficio personale e dei suoi familiari, significa che Lusi vuol fare la fine di Igor Marini”, condannato a 10 anni di carcere anche per calunnia.

Il Corriere: Formigoni indagato. Il governatore smentisce

Roberto Formigoni MILANO -- Secondo quanto sostiene il Corriere della Sera, Roberto Formigoni sarebbe indagato per corruzione ...

Autostrada Bergamo-Treviglio: si muove il Pd

Matteo Rossi TREVIGLIO -- Il Circolo Pd di Treviglio ha organizzato per giovedì 5 Luglio alle ore ...