iscrizionenewslettergif
Politica

Piano segreto di Berlusconi: Renzi candidato premier

Di Redazione21 giugno 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Matteo Renzi, sindaco di Firenze

Matteo Renzi, sindaco di Firenze

MILANO — Grandi manovre in atto in vista delle elezioni 2013. Stando a tutti i sondaggi, Grillo rischia di spazzare via gli avversari e così le “menti dei partiti tradizionali si ingegnano in ipotesi alternative, per di non mollare il potere. E così ecco le soluzioni più estemporanee. Come quella che vorrebbe Matteo Renzi candidato premier del Cavaliere, attraverso una lista civica nazionale.

Che il sindaco di Firenze piaccia a Silvio Berlusconi è cosa nota. Ma, secondo quanto reso noto dal settimanale L’Espresso, il Cavaliere avrebbe addirittura in serbo un “piano segreto” per candidare Renzi a premier nel 2013, a capo di una lista civica, ovvero senza i simboli dei partiti tanto odiati dagli italiani.

Renzi ieri, nella trasmissione di Lilli Gruber “Otto e Mezzo” ha confessato che si candiderà per le primarie del Pd. Secca la sua replica alle indiscrezioni di oggi. Attraverso Twitter, ha detto che “l’Espresso produce dossier ridicoli: non è la prima volta, non sarà l’ultima. Se candidato, ne aspetto uno alla settimana. Però che schifo”.

Ma il settimanale tira dritto e sostiene l’esistenza di un “documento riservato commissionato dal Cavaliere a un gruppo ristretto di consiglieri capeggiati da Dell’Utri e Verdini (oltre che dal suo nuovo guru Volpe Pasini). Risultato: via il Pdl e quasi tutti i suoi dirigenti, si propone di fondare una Lista Civica nazionale che dovrà allearsi con il sindaco di Firenze, destinato a Palazzo Chigi. Obiettivo: salvare Silvio dai giudici e (se possibile) farlo eleggere Presidente della Repubblica”.

Secondo quanto riferisce il settimanale, il documento sarebbe circolato ieri riservatamente nell’aula di Palazzo Madama mentre i senatori votavano l’arresto di Luigi Lusi. Il piano top secret era appena arrivato da Milano, affidato a un ristrettissimo gruppo di notabili berlusconiani. “Niente file solo carta, come ai bei vecchi tempi. Otto pagine dattiloscritte più la copertina”. Titolo: “La Rosa Tricolore”. Sottotitolo: “Un Progetto per vincere le elezioni politiche 2013”.

Il Senato taglia i deputati. Ma occhio al trucco

Il Senato ROMA -- Dopo le polemiche di ieri sull'accantonamento dell'articolo sul taglio dei parlamentari, via libera ...

La Gallone porta la questione treni in parlamento

Alessandra Gallone BERGAMO -- "I treni regionali sono in una situazione insostenibile". Lo dice la senatrice del ...