iscrizionenewslettergif
Economia

Confindustria: riforma del lavoro è una boiata, ma va fatta

Di Redazione20 giugno 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi

Il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi

MILANO — “La riforma del lavoro è una vera boiata, ma va fatta”. Stanno destando un vespaio di polemiche le parole del presidente di Confindustria Giorgio Squinzi.

Secondo il numero uno degli industriali, la riforma non va bene “ma non possiamo che prendercela così: dobbiamo presentarci il 28 giugno al Consiglio europeo con una riforma approvata”.

Squinzi è fiducioso che ulteriori modifiche possano essere fatte a posteriori. “Spero ci sia l’occasione di tornare nel merito per i correttivi”.

Sugli aggiustamenti il ministro del Lavoro Elsa Fornero non chiude, anzi. “Sulla riforma del lavoro non c’è dogmatismo, bisogna essere disposti a monitorarla, a vedere se gli effetti si discostano dagli obiettivi ed eventualmente cambiare qualcosa” ha detto durante il convegno Occupazione e Welfare, organizzato dalla Fondazione Craxi.

Poi in serata, la Fornero ha aggiunto, rispondendo direttamente al presidente di Confindustria: “Sono sicura che si ricrederà”.

La Grecia non basta: Piazza Affari ancora negativa

Giornata ancora negativa in Borsa MILANO -- E' durato un mattinata l'ottimismo sui mercati finanziari dopo la vittoria dei partiti ...

Nuovi rincari in vista per le bollette di luce e gas

Nuovi aumenti per il gas e la luce ROMA -- Come se gli italiani non ne avessero già abbastanza, nuovi aumenti in vista ...