iscrizionenewslettergif
Salute

Esami: l’esito dipende da una dieta corretta

Di Redazione15 giugno 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Esami e alimentazione

Esami e alimentazione

Gli studenti italiani stanno per affrontare gli esami: maturità, università, certificazioni all’estero. Caldo, stress, e stanchezza possono compromettere lo studio di mesi, come rivela una ricerca condotta dal Servizio di Fisiopatologia Metabolico-nutrizionale dell’Irccs Fondazione Maugeri.

In particolare, emerge che il rendimento scolastico, soprattutto delle ragazze, è influenzato anche dall’alimentazione: risulta allora importante introdurre quantità adeguate di zinco e ferro che possono influenzare le performance in matematica e italiano.

Il fabbisogno raccomandato dai LARN (Livelli di Assunzione Raccomandati di Energia e Nutrienti per la Popolazione Italiana) per il ferro è di 12 mg, ma nelle adolescenti con mestruazioni si può arrivare a 18 mg. Dunque, soprattutto in periodi di forte tensione, è bene privilegiare il consumo di carne (specie fegato e cavallo), pesce (alici, ostriche), legumi (lenticchie in particolare), frutta secca, oltre a verdura e frutta fresca. Lo zinco, invece, si trova nella carne rossa.

Aids: in Italia il primo farmaco generico

Farmacia Arriva finalmente in Italia e nel Regno Unito il primo farmaco generico per l'Hiv. Il preparato ...

Liposuzione aumenta rischio infarto

Liposuzione La liposuzione è sempre più rischiosa. Infatti, un recentissimo studio rivela che alla riduzione chirurgica ...