iscrizionenewslettergif
Mamme e Bimbi

Feto podalico: una manovra per evitare il cesareo

Di Redazione14 giugno 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Bimbo podalico

Bimbo podalico

Per evitare il parto cesareo, in caso di feto podalico, esiste una tecnica che può permettere di “mettere la testa a posto” ai neonati che stanno per venire al mondo, con conseguente riduzione dei rischi per mamma e bambino.

“Mettiamo la testa a posto” è stato infatti il titolo del convegno tenutosi lo scorso 7 giugno al Padiglione Vigiola dell’ospedale di Savona S. Paolo, primo convegno nazionale promosso dall’Asl2 sui parti podalici e sulle tecniche per evitarli.

Si tratta di una manovra che deve essere acquisita attraverso corsi specifici e che deve essere praticata da due medici, due ginecologi oppure un medico e un’ostetrica. La manovra su un feto podalico va effettuata intorno alla 37° settimana, ha un buon margine di successo e permette alla donna di evitare il cesareo.

“Il numero dei parti cesarei – precisa Garzarelli – è altissima: nel 2009 in Italia ne sono stati praticati oltre 23 mila, con la Liguria maglia nera nel Nord Italia, con un’incidenza che supera il 40 per cento. Questo convegno sarà un momento per fornire una corretta informazione su questa tecnica, di cui non si è mai parlato in modo adeguato, che permetterà di ridurre i dati sulla mortalità materna e, conseguentemente, di ridurre anche i costi della spesa sanitaria, visto che i cesarei sono più costosi rispetto ai parti naturali”.

Pediatria, Roma capitale della salute dei bimbi

Salute dei bambini Roma diventa capitale mondiale della pediatria. Infatti da oggi a sabato nella Capitale i massimi ...

In Italia un bimbo su 3 è obeso

Obesità Un bambino su tre in Italia è obeso, con punte regionali del 49 per cento ...