iscrizionenewslettergif
Italia

Brindisi: l’attentatore potrebbe avere un complice

Di Redazione11 giugno 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Giovanni Vantaggiato

Giovanni Vantaggiato

BRINDISI — “Nella fase attuale delle indagini non si può escludere la partecipazione di terze persone come si è già fatto rilevare esaminando l’interrogatorio dell’imputato”. Lo scrive il giudice per le indagini preliminari di Lecce Ines Casciaro, nell’ordinanza di convalida dell’arresto di Giovanni Vantaggiato, l’imprenditore di Brindisi responsabile dell’attentato alla scuola Morvillo Falcone, in cui è morta la 16enne Melissa Bassi.

“La presenza di altre persone sul luogo del delitto almeno nelle fasi preparatorie sarebbe confermata anche dalle dichiarazioni dello stesso indagato e da testimoni” scrive sempre il magistrato.

In particolare l’ordinanza fa riferimento a un testimone che ha dichiarato di aver notato verso l’1,30 del 19 maggio (la notte dell’attentato) nei pressi del chiosco “un uomo che spingeva un bidone della spazzatura munito di ruote tenendolo dalla parte delle maniglie inclinato verso il suo corpo e che andava in direzione della scuola”.

Temporali fino a mercoledì, poi arriva l’estate

Pioggia fino a mercoledì al Nord Italia MILANO -- Maltempo fino a mercoledì, poi su tutta l'Italia arriverà l'agognata estate. Lo sostengono ...

Nuova scossa nella notte in Emilia: 4.3 Richter

Un sismografo MODENA -- Dopo una giornata di relativa tranquillità, nuova scossa di terremoto questa notte in ...