iscrizionenewslettergif
Bergamo

Medici: si parla di terapia intensiva ai mercoledì dell’Ordine

Di Redazione8 giugno 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Un reparto di terapia intensiva

Un reparto di terapia intensiva

BERGAMO — Si parlerà di terapia intensiva rianimazione nel prossimo incontro con i “Mercoledì dell’ordine” organizzati dall’Ordine dei medici e chirurghi di Bergamo.

Con il termine di terapia intensiva (TI) “chiusa” ci si riferisce in genere ad un reparto con accesso limitato e che, pertanto, contiene o interdice la presenza – e talora anche la sola visita – dei familiari (e degli altri visitatori). Di fatto, però, questa chiusura non si esaurisce solo sul piano temporale, ma si esprime anche sul piano fisico e, soprattutto, su quello relazionale.

Per analogia, ma in modo quasi antitetico, la TI “aperta” può essere invece definita come la struttura di cure intensive dove uno degli obiettivi dell’équipe è una razionale riduzione o abolizione di tutte le limitazioni non motivatamente necessarie poste a livello temporale, fisico e relazionale.

Un recente studio ha posto in evidenza come in Italia la quasi totalità delle terapie intensive abbia politiche restrittive in tema di presenza di familiari e visitatori. In concreto, il tempo di visita a disposizione è molto limitato – in media un’ora al giorno – e vengono attuate restrizioni sia sul numero dei visitatori (92% delle TI) sia sul tipo di visitatori (il 17% dei reparti ammette solo familiari stretti, il 69% non permette che i bambini facciano visite).
La possibilità di stare accanto al proprio caro rappresenta uno dei cinque bisogni principali (insieme a informazione, rassicurazione, sostegno e confort) dei familiari di pazienti ricoverati in TI, ma medici e infermieri speso sottostimano questo aspetto.

Nella serata del 13 giugno 2012 (inizio alle 20.30 presso la sede dell’Ordine dei medici della provincia di Bergamo, in via Manzù 25 a Bergamo), dopo il saluto del presidente dell’Ordine, Emilio Pozzi, ne parlerà Alberto Giannini, (anestesista e rianimatore, Terapia Intensiva Pediatrica e Generale – Fondazione IRCCS Ospedale Maggiore Policlinico, Mangiagalli e Regina Elena)

Banca Etica: nuova filiale a Bergamo

Banca Etica aprirà un nuova filiale a Bergamo BERGAMO -- Entro fine anno a Bergamo sarà aperta la filiale di Banca Etica, la ...

Spese anomale: il fisco invia 10mila lettere ai bergamaschi

L'Agenzia delle entrate BERGAMO -- Sono diecimila le lettere che l'Agenzia delle entrate ha inviato ai contribuenti bergamaschi ...