iscrizionenewslettergif
Esteri

Cessna viola lo spazio aereo di Obama: intervengono gli F-16

Di Redazione8 giugno 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Un F-16 posto a difesa dell'Air Force One

Un F-16 posto a difesa dell'Air Force One

LOS ANGELES, Usa — Minuti di tensione ieri sera nei cieli di Los Angeles. Un aereo da turismo si è avvicinato troppo all’aereo del presidente Barack Obama facendo scattare l’allarme.

Per proteggere lo spazio aereo chiuso per la visita del presidente sono entrati in azione i caccia F-16. Il piccolo Cessna è entrato nell’aerea di interdizione al volo, nella zona di Camarillo. I caccia si sono levati in volo e lo hanno costretto ad atterrare fino all’atterraggio nel più vicino scalo.

E’ la terza volta da febbraio che i caccia devono intervenire contro piccoli aerei che violano lo spazio aereo nella zona dove si trova il presidente. Il 17 febbraio l’allarme era scattato ancora in California mentre il presidente e il suo elicottero erano diretti a Beverly Hills per una festa di fundraising a Corona del Mar.

I due F-16 sono stati indirizzati verso il bersaglio dal comando della difesa aerea dell’America del Nord, il Norad, e lo hanno costretto a atterrare al Long Beach Airport. A bordo del Cessna c’era un carico di marijuana di circa 10 kg.

Obama all’Europa: piano immediato per uscire dalla crisi

Barack Obama NEW YORK, Usa -- Un pressing senza precedenti quello che il presidente americano Obama sta ...

Calciatore del Lecce rapito in Nigeria: chiesto riscatto

Obodo in azione WARRI, Nigeria -- Centocinquantamila euro. E' questa la cifra che i rapitori hanno chiesto per ...