iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Italia

Strage di Bologna: il terrorista Carlos pronto a parlare

Di Redazione5 giugno 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Illich Ramirez Sanchez, alias "Carlos"

Illich Ramirez Sanchez, alias "Carlos"

BOLOGNA — Sulla strage della stazione di Bologna, che ha segnato una delle pagine più buie della storia d’Italia, lui sa molto ed è pronto a parlare. Lui è il terrorista Carlos “lo sciacallo”, al centro di tutti gli intrighi internazionali che contano di quell’epoca e oggi rinchiuso in un carcere francese.

L’ex primula rossa del terrorismo internazionale ha ribadito di essere a disposizione dei magistrati italiani dell’inchiesta bis sulla strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980.

Il venezuelano ha posto un’unica condizione. L’interrogatorio deve avvenire in Italia, con le garanzie della legge italiana, da cui si sente tutelato a differenza di quella francese. Lo ha riferito oggi al suo legale, Gabriele Bordoni, con cui ha avuto un colloquio nel carcere di di Parigi, dove è detenuto.

Emilia, nuova scossa di terremoto: magnitudo 5.1

La torre dell'orologio crollata MODENA -- Nuovo violento terremoto ieri sera nel Modenese. Alle 21.20 la terra ha tremato ...

Tragedia a Roma: bimba di 3 anni muore cadendo dal quarto piano

Il Policlinico Gemelli ROMA -- Terribile tragedia a Roma. Una bimba di tre anni è morta dopo essere ...