iscrizionenewslettergif
Politica

La Cgil: sulle pensioni Jannone sbaglia i conti

Di Redazione5 giugno 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Giorgio Jannone durante il suo intervento alla Casa del Giovane

Giorgio Jannone durante il suo intervento alla Casa del Giovane

BERGAMO — “Le dichiarazioni del deputato bergamasco Giorgio Jannone sono gravi ma soprattutto false”. In un comunicato ufficiale Marcello Gibellini della segreteria provinciale dello Spi-Cgil contesta le affermazioni fatte dal parlamentare del Pdl durante il No tax day della Casa del giovane, circa lo stato dei conti del sistema pensionistico che il deputato aveva definito “vicini al default”.

Jannone è presidente della Commissione parlamentare Enti previdenziali. Secondo Gibellini “Jannone dice che la situazione delle pensioni è molto grave. I numeri sono molto vicini al default. Con tutte le riforme fatte dal ’92 al 2011 il sistema era stato messo in equilibrio e valutando solo i lavoratori dipendenti era addirittura in attivo”.

“Questo a differenza del vitalizio dei parlamentari – precisa il sindacalista delle Cgil -. I nostri onorevoli versano 15 milioni di euro all’anno di contribuzione e ne prelevano più di 10 volte tanto. Le manovre fatte da questo Governo servono per fare cassa, salvando così il Paese. Certo se il Paese affonda, anche il sistema pensionistico, come quasi tutto il resto, salta. Jannone, che fa politica e fa parte della maggioranza da molto tempo, forse avrebbe dovuto fare molto di più per non arrivare dove siamo arrivati”.

LEGGI ANCHE
Jannone: il sistema pensionistico è vicino al default (video)

Retroscena Pdl: ecco come è andato il No tax day

Marco Pagnoncelli al No tax day di sabato scorso BERGAMO -- Stringere i ranghi, serrare le fila. Di errori politici ne sono stati fatti ...

Imu: quell’improduttiva crociata della Santanché

Daniela Santanchè Daniela Santanchè da qualche giorno, attraverso interventi televisivi e altri mezzi di propaganda, porta avanti ...