iscrizionenewslettergif
Provincia

Epatite B: test gratuiti a Bergamo e provincia

Di Redazione5 giugno 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La diffusione del virus dell'Epatite B nel mondo

La diffusione del virus dell'Epatite B nel mondo

BERGAMO — L’epatite B è una delle malattie più diffuse al mondo: colpisce il fegato e quando cronicizza può causare danni anche molto gravi.

Fino al 15 giugno 2012 a Milano, Bergamo e Brescia i cittadini hanno la possibilità di eseguire gratuitamente il test dell’epatite B presso uno dei 34 laboratori che aderiscono alla campagna “Epatite B: usa la testa, fai il test”.

A Bergamo e dintorni sono almeno 4 i laboratori medici per il test. Si tratta del Laboratorio Delta di via Clara Maffei (Bergamo), del Centro biomedico bergamasco alla Rotonda dei Mille (Bergamo), del Centro biomedico bergamasco di via Locatelli Milesi 5 (a Villa d’Almè) e del Centro biomedico bergamasco di via XXV Aprile, a Dalmine.

Per usufruire del test gratuito è sufficiente prenotarsi tramite il Numero Verde 800 027 325 o online, al sito www.epatiteb2012.it, nel quale sono fornite tutte le informazioni sulla patologia e la mappa con i Centri analisi disponibili.

L’iniziativa è promossa da quattro società scientifiche: Aisf (Associazione italiana per lo studio del fegato), Sige (Società italiana di gastroenterologia), Simit (Società italiana malattie infettive e tropicali), Simg (Società italiana di medicina generale), con il supporto di Federanisap (Federazione nazionale delle istituzioni sanitarie ambulatoriali private) e il contributo incondizionato di Bristol-Myers Squibb.

Due gli obiettivi della campagna: incrementare nella popolazione la consapevolezza della malattia e dei fattori di rischio di contagio, e incentivare l’esecuzione del test tra le categorie a rischio, coinvolgendo anche la popolazione migrante residente in Italia, proveniente da Paesi in cui tuttora non esiste l’obbligo del vaccino. Oltre 700 mila persone in Italia sono affette da epatite B cronica: di queste, almeno la metà non sa di aver contratto l’infezione.

Il virus dell’epatite B (HBV) è 100 volte più contagioso dell’HIV ed in grado di sopravvivere fuori dall’organismo, rimanendo infettivo, per almeno 7 giorni. La maggior parte dei contagi avviene mediante rapporti sessuali non protetti o scambio di siringhe o aghi contaminati, ma anche attraverso la condivisione con persone con epatite B di spazzolini da denti o rasoi e con l’utilizzo di strumenti non sterilizzati per piercing e tatuaggi. Vaccinazione, test e conoscenza dei fattori di rischio permettono di arginare il contagio.

Nell’80 per cento dei casi l’infezione si risolve spontaneamente ma in circa il 20 dei casi evolve in una forma cronica estremamente pericolosa e che comporta un rischio maggiore del 15-20 per cento di morire prematuramente per cirrosi ed epatocarcinoma.

L’opportunità di usufruire del test gratuito è portata alla conoscenza anche dei cittadini stranieri residenti in Italia, in particolare quelli provenienti dall’Est Europa: la Campagna, infatti, parla inglese, rumeno, albanese, ucraino e polacco, oltre all’italiano. Si stima che i portatori del virus di origine non italiana siano circa 300.000: persone non trattate, provenienti da zone ad alta endemia come Europa orientale, Africa sub-sahariana e Cina, portatori del virus cosiddetto “selvaggio” (wild type).

La presenza del virus dell’epatite B viene accertata attraverso un semplice esame del sangue, che può essere eseguito a digiuno o anche a stomaco pieno, e che serve a ricercare il “marcatore” dell’infezione, l’HBsAg (Hepatitis B surface Antigen): si tratta dell’antigene di superficie dell’epatite B, anche conosciuto come antigene Australia.

Bergamo, vola il turismo grazie all’aeroporto

Un aereo sopra Bergamo BERGAMO -- Nonostante una stagione sciistica a dir poco disastrosa, il turismo in Bergamasca continua ...

Scoperta evasione fiscale per 32 milioni: 5 impresari nei guai

La Guardia di finanza BERGAMO -- Una maxi evasione fiscale da 32 milioni di euro in imposte dirette e ...