iscrizionenewslettergif
Sport

Suicidio nella pallamano: Bisori si getta sotto un treno

Di Redazione4 giugno 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Alessio Bisori

Alessio Bisori

BOLOGNA — Il male di vivere colpisce anche gli atleti famosi. E così dopo il suicidio della pallavolista italiana Giulia Albini, che la settimana scorsa si è gettata da un ponte a Istanbul, ieri è toccato a uno degli atleti di punta della nazionale azzurra di pallamano, Alessio Bisori.

Bisori aveva 24 anni. Ha lasciato un biglietto in una stanza d’albergo di Bologna, con le scuse alla famiglia per il gesto che stava per compiere. E’ andato in stazione centrale e si è fatto travolgere da un treno in partenza.

Alessio era partito da Prato, dove è nato e dove era tornato a vivere, a giocare nell’Ambra di Poggio a Caiano, massima serie. Doveva raggiungere Fasano, vicino Brindisi: qui lo attendeva quella nazionale che gli aveva consegnato 54 volte una maglia da titolare. In programma, dall’8 al 10 a Bari, il torneo di qualificazione agli Europei.

Alessio ha scelto il capoluogo emiliano per farla finita. Bisori avrebbe attraversato le rotaie dal terzo binario, poi si sarebbe sdraiato sul primo, l’impatto col treno non gli ha dato scampo. “Non riesco più a vivere”, il senso in un foglietto trovato in hotel dagli agenti della Polfer.

Atalanta: due punti di penalità nel prossimo campionato

L'ex capitano dell'Atalanta Cristiano Doni BERGAMO -- Due punti di penalizzazione da scontare nel prossimo campionato e 25mila euro di ...

Del Piero: destinazione Argentina?

Alessandro Del Piero TORINO -- Destinazione Argentina. Magari River Plate, dove gioca l'ex compagno di squadra David Trezeguet. ...