iscrizionenewslettergif
Politica

Capelli: l’Imu trasforma i sindaci in esattori di Stato

Di Redazione4 giugno 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Angelo Capelli durante il suo intervento al No tax day di Bergamo

Angelo Capelli durante il suo intervento al No tax day di Bergamo

BERGAMO — “Non mi piace chiamare l’Imu imposta municipale, perchè non ha niente a che vedere con i Comuni. Noi con questa norma diventiamo degli esattori di Stato”. Lo ha detto il segretario provinciale del Pdl – nonchè sindaco di Ponte Nossa – Angelo Capelli, in merito alla prossima applicazione dell’Imu da parte dei comuni bergamaschi.

“Mi auguro che l’Imu venga completamente rivista e sia solo temporanea – ha detto Capelli durante il suo intervento al No-tax day alla Casa del giovane di Bergamo – ma abbiamo visto altre nrome che sono partite temporanee e sono durate invece decine di anni”.

“I sindaci in questo momento stanno facendo gli agenti riscossori. Perché sulla prima casa non sappiamo come andrà a finire, ma sulle seconde case la metà di quei soldi andranno allo Stato e forse, molto forse, lo Stato ci concederà l’altra metà”.

Jannone: il sistema pensionistico è vicino al default

Giorgio Jannone durante il suo intervento BERGAMO -- "La situazione delle pensioni è molto grave e bisogna porvi immediatamente rimedio". Lo ...

Salvini nuovo segretario della Lega Lombarda

Matteo Salvini BERGAMO -- Matteo Salvini è il nuovo segretario della Lega Lombarda. Durante il congresso ha ...