iscrizionenewslettergif
Bergamo

Baccano al Pacì Paciana: i residenti pensano a una class action

Di Redazione31 maggio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Palazzo Frizzoni, sede dell'amministrazione comunale di Bergamo

Palazzo Frizzoni, sede dell'amministrazione comunale di Bergamo

BERGAMO — Una class action contro il Comune di Bergamo. E’ l’ipotesi sul tavolo dei residenti della zona di confine fra Lallio e il capoluogo. Motivo, sempre lo stesso e irrisolto: il baccano prodotto dal centro sociale Pacì Paciana di via Grumello.

Da tempo i residenti lamentano pesanti disagi per la musica ad altissimo volume diffusa dal centro sociale soprattutto durante i fine settimana. Gli abitanti dalla zona hanno scritto e chiamato tutti: Comune di Bergamo, forze dell’ordine, polizia locale. Ma nulla, a quanto pare, è cambiato.

Per un centinaio di famiglie che vivono da queste parti, il fine settimana diventa invivibile. E la rabbia monta ancora di più quando sui giornali compaiono notizie che raccontano di un bar di via Moroni a cui è stato imposto il “coprifuoco” alle 22.30, per le proteste del vicinato. Così alla Grumellina c’è chi preme per una soluzione estrema: una class action contro il Comune di Bergamo.

L’assessore comunale alla sicurezza Cristian Invernizzi, nel frattempo, si è schierato apertamente con i residenti. Porterà la questione sul tavolo del prossimo comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza. Lo hanno già fatto diversi suoi predecessori. Basterà?

Alberi e pipistrelli: Bergamo scommette sulla natura

Le casette per i pipistrelli BERGAMO -- Ci saranno anche laboratori organizzati dal Parco delle Orobie Bergamasche e dedicati ai ...

Parcometri danneggiati durante manifestazione anti-Monti: Atb denuncia

Il presidente di Atb Fabrizio Antonello BERGAMO -- “Quando i beni dell’azienda vengono danneggiati, Atb sporge denuncia alle autorità competenti. Sempre”. ...