iscrizionenewslettergif
Provincia

Scuola: esami in arrivo per 19mila studenti bergamaschi

Di Redazione28 maggio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Esami in arrivo per 20mila studenti bergamaschi

Esami in arrivo per 20mila studenti bergamaschi

BERGAMO — Scatta il conto alla rovescia per i 19.161 studenti delle scuole bergamasche pronti ad affrontare gli esami di Stato: quello conclusivo del primo ciclo di istruzione (l’esame di terza media) e quello conclusivo dei corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado (l’esame di maturità).

A cominciare per primi sono gli 11.330 alunni di terza della scuola secondaria di primo grado (ex scuola media) che affronteranno le prove appena conclusi gli scrutini finali e il 18 giugno lo scritto nazionale Invalsi, di italiano e matematica, alla quinta edizione e uguale in tutta Italia. Per i 7.831 candidati di quinta superiore il via agli esami di Stato è il 20 giugno con lo scritto di italiano. E da quest’anno c’è la novità dei plichi telematici: l’invio delle tracce della prima e della seconda prova scritta avverrà per via telematica e non attraverso i tradizionali fascicoli cartacei. Ciascuna traccia non sarà più consegnata manualmente e in busta chiusa alla sede d’esame, ma verrà criptata e inviata telematicamente a ciascun istituto. Le scuole successivamente provvederanno a stampare il testo nella quantità necessaria.

L’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo pubblica l’elenco definitivo delle commissioni dell’esame di maturità sul proprio sito internet www.istruzione.lombardia.gov.it/bergamo: la data prevista dal Ministero dell’Istruzione è dalla giornata del 29 maggio 2012. Dopodiché competerà all’Ufficio Scolastico, in caso di rinunce, provvedere alla sostituzione del presidente e dei commissari esterni.

Anche quest’anno l’esame di maturità prevede commissioni miste, composte cioè, oltre che da un presidente esterno, da commissari che per il 50 per cento provengono da un’altra scuola. Da quest’anno le commissioni potranno utilizzare sul sito istituzionale del Ministero un nuovo pacchetto software, “Commissione Web”, realizzato per la gestione delle attività.

Per essere ammessi agli esami di Stato è necessario ottenere un voto non inferiore a sei decimi in ciascuna disciplina, condotta compresa: novità introdotta nel 2008/2009 per l’esame conclusivo di terza media, nel 2009/2010 per la maturità.

Com’è andata lo scorso anno nelle scuole di Bergamo e provincia? La percentuale di studenti non ammessi all’esame di maturità 2011 è stata pari al 3,68 per cento, in calo rispetto al 4,76 del 2010: negli istituti statali dal 5 per cento al 3,77, nelle paritarie dal 3,49 al 2,91 per cento. La percentuale degli studenti che hanno superato l’esame di maturità è salita dal 98,91 per cento del 2010 al 99,27 del 2011: nelle statali dal 98,9 al 99,3, nelle paritarie dal 98,97 al 99. Gli studenti non ammessi all’esame di terza media edizione 2011 sono scesi al 4,07 per cento contro il 4,53 dei due anni precedenti: sono diminuiti nelle statali dal 4,82 al 4,43, nelle paritarie dal 2,19% all’1,33%.

Gli studenti licenziati sono stati il 99,82 per cento (99,88 nel 2010): nelle statali i licenziati sono calati dal 99,89 al 99,81 nelle paritarie sono cresciuti dal 99,82 al 99,92.

“Ragazzi, l’augurio che vi rivolgo è di poter esprimere il meglio di voi stessi, con impegno e serietà, vivendo l’appuntamento con gli esami di Stato, sia al termine della scuola media sia del quinquennio superiore, come un momento formativo importante, un punto di arrivo ma soprattutto un punto di partenza per le vostre scelte future di studio o di lavoro” ha detto Patrizia Graziani, dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo.

“Affrontate con la giusta energia e con motivazione quest’ultimo periodo di preparazione, evitando la corsa affannosa alle ultime conoscenze. Siete voi i protagonisti di questa nuova prova che la vita vi offre, a conclusione di un percorso che vi ha fatto crescere come persone e come cittadini. Gli adulti sapranno, senz’altro, ascoltarvi, giudicare la vostra preparazione con professionalità, serietà ed equilibrio, premiando sicuramente l’impegno che avrete dimostrato. I commissari esterni e i presidenti di commissione sono chiamati, in particolare, a vivere l’incontro con la nuova scuola condividendone i criteri di valutazione e valorizzandone gli elementi positivi. Buon lavoro e buon esame” ha concluso il provveditore.

E’ morto il non vedente precipitato in un burrone

L'elicottero di soccorso BERGAMO -- E' morto agli Ospedali Riuniti di Bergamo Antonio Galioto, il cieco di 66 ...

Sedicenne scomparsa: il marocchino, il treno e l’incubo prostituzione

Roxana Pop BERGAMO -- Il timore si è materializzato attraverso due chiamate al cellulare. E' sempre più ...