iscrizionenewslettergif
Poesie

“Mare” di Giovanni Pascoli

Di Redazione24 maggio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

M’affaccio alla finestra, e vedo il mare:
vanno le stelle, tremolano l’onde.
Vedo stelle passare, onde passare:
un guizzo chiama, un palpito risponde.
Ecco sospira l’acqua, alita il vento:
sul mare è apparso un bel ponte d’argento.
Ponte gettato sui laghi sereni,
per chi dunque sei fatto e dove meni?


“Frammento” di Eraclito

220px-Hendrik_ter_Brugghen_-_Heraclitus È necessario che coloro che parlano adoperando la mente si basino su ciò che è comune ...

“Stringiti a me” di Gabriele D’Annunzio

09.-Heighton-Brent-Romantic-StrollStringiti a me, abbandonati a me, sicura. Io non ti mancherò e tu non mi ...