iscrizionenewslettergif
Bassa

Ragazzino si suicida soffocandosi con un cavetto usb

Di Redazione14 maggio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Inutile l'intervento dell'ambulanza

Inutile l'intervento dell'ambulanza

CALVENZANO — Si è tolto la vita, soffocandosi con un cavetto usb. Un ragazzo di 15 anni, studente dell’Istituto servizi per il commercio, si è suicidato sabato a Calvenzano, in provincia di Bergamo.

A trovarlo è stata la madre che, rientrata a casa, ha trovato il figlio ormai morto. Al momento non ci sono indizi sulla causa del tragico gesto. Il giovane ha lasciato un biglietto in cui ringrazia tutti ma, avrebbe scritto, “non ce la facevo più”.

Si è salvata, invece, la ragazzina di 14 anni che nei giorni scorsi, dopo essere stata rimproverata dai genitori per un brutto voto a scuola, ha scavalcato la finestra di casa al primo piano, in centro a Bergamo, cadendo sull’asfalto. Fortunatamente ha riportato solo una frattura al naso e una gamba ferita.

Crisi, ma non per tutti: a Treviglio vola l’artigianato

Treviglio TREVIGLIO -- Proprio mentre l'Istat diffondeva gli ultimi pesanti dati sulla disoccupazione giovanile nazionale, che ...

Auto falcia un gruppo di ciclisti: un morto

L'ambulanza CARAVAGGIO -- Drammatico incidente sabato sulla provinciale Rivoltana, nel territorio di Caravaggio. Un'auto ha travolto ...