iscrizionenewslettergif
Italia

Provenzano tenta il suicidio nel carcere di Parma

Di Redazione11 maggio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Bernardo Provenzano

Bernardo Provenzano

PARMA — Sulla vicenda ci sono molti dubbi. Tuttavia pare che il superboss di Cosa Nostra Bernardo Provenzano ieri, in tarda serata, abbia tentato il suicidio nel carcere di Parma.

A salvarlo sarebbe stato il personale della polizia penitenziaria. Ma sono in molti a sospettare che si sia trattato di una simulazione, un tentativo di dimostrare di essere pazzo e quindi ottenere il trasferimento a un’altra struttura. Provenzano è in carcere dal 2006, in regime di 41 bis (carcere duro) e sta scontando due condanne all’ergastolo.

Ieri sera si è coricato e ha infilato la testa in una busta di plastica con il proposito di uccidersi. L’intervento di un agente ha evitato il peggio. L’episodio non ha avuto conseguenze su Provenzano, che non è stato neppure portato in ospedale. Il capo di tutti i capi di Cosa Nostra ha 79 anni. Reduce da un tumore alla prostata, soffre di un inizio di Parkinson e di encefalite.

Crac della Fiorentina: Cecchi Gori condannato a 3 anni e 4 mesi

Vittorio Cecchi Gori FIRENZE -- La Corte di Cassazione ha confermato la condanna all'ex patron della Fiorentina Vittorio ...

Il Fai rivendica l’attentato Adinolfi: colpiremo ancora

I carabinieri indagano su luogo dell'attentato GENOVA -- Rivendicazione anarchica. Con un comunicato giunto questa mattina alla redazione milanese del Corriere, ...