iscrizionenewslettergif
Bergamo

La fiscalità d’impresa: convegno alla Accademia della Gdf

Di Redazione11 maggio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'Accademia della Guardia di finanza a Bergamo

L'Accademia della Guardia di finanza a Bergamo

BERGAMO — Si è tenuto ieri, presso l’Accademia della guardia di Finanza in via dello Statuto 21 a Bergamo, il secondo dei quattro incontri previsti, di un importante ciclo di convegni dal titolo “Aspetti della fiscalità d’impresa: dalla prevenzione del rischio agli elementi di buon governo”.

L’iniziativa, frutto della collaborazione e dell’interscambio culturale tra l’Accademia della Guardia di Finanza e Confindustria Bergamo, ha preso il via lo scorso 8 novembre, presso la sede di Confindustria Bergamo, con un tema di particolare importanza: “Le attività di verifica fiscale e la difesa del contribuente”.

L’incontro di studio odierno, dal tema altrettanto importante ed attuale: “Le scelte d’impresa e le criticità fiscali: abuso del diritto e valutazioni di bilancio”, è stato introdotto dal Col. t.ST Enrico Mion, Comandante dei Corsi di Accademia, il quale ha illustrato il fenomeno dell’evasione fiscale, evidenziando gli effetti negativi che lo stesso comporta sullo sviluppo delle imprese in termini di squilibri di categoria, di slealtà della concorrenza e di finanziamento illegale.

L’intervento si è concluso con l’illustrazione dei compiti del Corpo nel particolare comparto e le modalità operative adottate dalle Fiamme Gialle nelle attività a contrasto dei fenomeni elusivi.

Ha preso quindi la parola Guido Venturini, direttore generale di Confindustria Bergamo, il quale ha dissertato in merito al sistema fiscale nazionale, in particolare alla gestione ordinaria d’impresa, ai rischi del settore produttivo ed ai fattori di sviluppo necessari per la crescita economica ed infrastrutturale del Paese.

Il primo intervento, ad opera di Marco Barassi, professore associato di Diritto tributario all’Università di Bergamo, docente titolare di Diritto tributario presso l’Accademia della Guardia di Finanza di Bergamo e dottore commercialista in Lecco, ha riguardato gli “Aspetti fiscali delle valutazioni di bilancio”. In particolare, il docente universitario ha relazionato su i riflessi fiscali delle valutazioni/svalutazioni dei crediti, sull’inerenza e sulla competenza dei costi pluriennali (impianto, ampliamento, manutenzione, pubblicità).

Il convegno si è chiuso con gli interventi del Ten.Col. Roberto Maniscalco e del Cap. Dario Gravina, entrambi in forza del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Milano, sul tema: “Abuso del diritto, sanzioni e riflessi di natura penale”. In particolare, sono stati messi a fuoco i fenomeni dell’abuso/elusione nell’ambito della gestione straordinaria dell’impresa, con riferimento in particolare al divieto di abuso del diritto quale principio generale antielusivo che impedisce al contribuente il conseguimento di vantaggi fiscali ottenuti mediante l’uso distorto, pur se non contrastante con alcuna specifica disposizione, di strumenti giuridici idonei ad ottenere un’indebita agevolazione o risparmio d’imposta.

Il convegno, strutturato su temi di estrema attualità e tenuto da relatori altamente qualificati, ha riscosso grande interesse così come testimoniato dalla partecipazione degli associati a Confindustria, nonché dagli Ufficiali ed i frequentatori del 3° e del 2° Anno dell’Accademia della Guardia di Finanza.

Nuovo Ospedale: la Procura acquisisce altra documentazione

Il nuovo ospedale alla Trucca BERGAMO -- La procura della Repubblica di Bergamo ha acquisito nuova documentazione sul nuovo ospedale ...

Fatture per 7,5 milioni intestate a società ignare: due denunciati

La Guardia di finanza in azione BERGAMO -- Emettevano fatture false intestate a società realmente esistenti. Due persone sono state denunciate ...