iscrizionenewslettergif
Sport

Doni intercettato: “Finiamo tutti nei casini”

Di Redazione10 maggio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'ex capitano dell'Atalanta Cristiano Doni

L'ex capitano dell'Atalanta Cristiano Doni

BERGAMO — Mentre nei tifosi dell’Atalanta crescono le preoccupazioni per una nuova penalizzazione nel prossimo campionato, dovuta alla vicenda del calcio scommesse, dalle intercettazioni telefoniche effettuate dagli investigatori di Cremona emergono particolari sconcertanti, se ce ne fosse ulteriore bisogno, sulla condotta di Cristiano Doni.

L’ex capitano nerazzurro, in una conversazione telefonica che riteneva sicura, contenuta nelle 297 pagine del dispositivo dei deferimenti reso noto ieri dal procuratore della Federcalcio Stefano Palazzi, dice al suo interlocutore: “Andiamo nei casini tutti, se continuano a fare quello che stanno facendo…”.

Palazzi sottolinea che l’ex capitano dell’Atalanta è “punto di riferimento dell’associazione per la manipolazione delle partite” della squadra bergamasca. La sua posizione “risulta ancora più gravata dalle nuove indagini che hanno portato al suo arresto”.

Calcioscommesse: deferita l’Atalanta, rischio penalizzazione

Cristiano Doni, fra i protagonisti di questa brutta vicenda BERGAMO -- Atalanta, Novara e Siena, quest'anno in serie A, sono tra le 22 società ...

Regate, Trofeo Siad: Bergamo chiama Portofino

Il trofeo Siad nel Golfo di Portofino BERGAMO -- Ci sarà un pezzo di Bergamo a Portofino, almeno per qualche giorno. L'azienda ...