iscrizionenewslettergif
Politica

De profundis sulla scuola di magistratura. Fontana: decisione scellerata

Di Redazione10 maggio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gregorio Fontana

Gregorio Fontana

BERGAMO — “Una decisione scellerata”. Non usa mezzi termini il deputato del Pdl Gregorio Fontana per commentare l’intenzione comunicata ieri dal Ministro Severino di individuare a Firenze la sede unica per la Scuola di Magistratura e Roma per la sede amministrativa. A perderci sarà Bergamo che perde la possibilità di avere il prestigioso istituto in città.

“In linea con le peggiori tradizioni centraliste – ha detto Fontana – il ministro ribalta la decisione già presa dal suo predecessore Angelino Alfano, che aveva dato, inaugurandola personalmente, il via libera definitivo alla sede bergamasca, ove avrebbe dovuto avere sede anche l’organismo di direzione centrale”.

“Si tratta di una decisione scellerata – ribadisce Fontana –. Fino ad oggi si stima che siano stati utilizzati quasi ventidue milioni di denaro pubblico per affitti a vuoto e ristrutturazioni inutili nelle sedi di Benevento, Catanzaro e Bergamo”.

“In Parlamento – conclude Fontana – ci opporremo con tutti i mezzi per denunciare e contrastare questa decisione del Governo, che non solo delude le aspettative dei bergamaschi, ma annullando decisioni già prese, al posto di risparmiare denaro del contribuente, compie un vero e proprio sperpero”.

Grillo: non siamo il terzo partito, siamo il primo movimento

Beppe Grillo BERGAMO -- "Non siamo un partito, il terzo partito d'Italia, siamo il primo movimento di ...

Inchiesta Penati: 6 nuovi indagati, anche il bergamasco Corali

Filippo Penati BERGAMO -- Finanziamento illecito ai partiti. I magistrati di Monza hanno iscritto nel registro degli ...