iscrizionenewslettergif
Politica

Grillo: non siamo il terzo partito, siamo il primo movimento

Di Redazione9 maggio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Beppe Grillo

Beppe Grillo

BERGAMO — “Non siamo un partito, il terzo partito d’Italia, siamo il primo movimento di cittadini della nazione”. Lo va ripetendo da tempo Beppe Grillo nei comizi elettorali che hanno portato all’affermazione del Movimento 5 Stelle alle scorse amministrative.

Forte di un’identità ben precisa, del tutto in antitesi con quella del partitismo propriamente detto, e a maggior ragione contraria ai partiti d’italica memoria, il leader del Movimento ha invitato i suoi militanti a non partecipare a talk show televisivi, percepiti come “trappoloni” perché gestiti da giornalisti infidi e scaltri che “devono ovviamente rispondere ai partiti e all’audience”, sostiene Grillo.

La via del grillismo, d’altronde, è da tempo immemore quella della rete, più innovativa e stimolante. “Se il Movimento 5 Stelle avesse scelto la televisione per affermarsi – si legge sul blog del comico genovese -, oggi sarebbe allo zero qualcosa per cento. Partecipare ai talk show fa perdere voti e credibilità non solo ai presenti, ma all’intero Movimento. Nei talk show il dibattito avviene con conduttori di lungo corso e con le mummie solidificate dei partiti. C’è l’omologazione con il passato. Che senso ha confrontarsi con Veltroni o con Gasparri in prima serata? Più che spiegarlo e ribadirlo non posso fare. Comunque chi partecipa ai talk show deve sapere che d’ora in poi farà una scelta di campo”.

Bettoni (Udc): azzerare la giunta Formigoni

Valerio Bettoni BERGAMO -- "Mi sembra che si continui a far finta di non vedere la profondità ...

De profundis sulla scuola di magistratura. Fontana: decisione scellerata

Gregorio Fontana BERGAMO -- "Una decisione scellerata". Non usa mezzi termini il deputato del Pdl Gregorio Fontana ...