iscrizionenewslettergif
Politica

Il premier Monti era pronto a parlare con Martinelli

Di Redazione4 maggio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Mario Monti, pronto a parlare con il sequestratore

Mario Monti, pronto a parlare con il sequestratore

BERGAMO — Il presidente del consiglio Mario Monti era pronto a parlare in diretta telefonica con Luigi Martinelli, qualora la situazione lo avesse necessitato. E’ uno dei particolari emersi nella conferenza stampa convocata dal procuratore capo di Bergamo Massimo Meroni circa i fatti avvenuti ieri pomeriggio all’Ufficio Entrate di Romano di Lombardia.

L’imprenditore Martinelli esasperato da una situazione economica difficile ha dato di testa presentandosi armato di fucile agli uffici di Equitalia e tenendo in ostaggio fino a tarda serata uno degli impiegati. Poi, convinto dal vicebrigradiere dei Carabinieri Roberto Lorini, si è arreso.

Ora Martinelli rischia otto anni di carcere per sequestro di persona. E dire che tutto è avvenuto per un debito verso l’erario poco superiore ai mille euro. Sul posto erano arrivati anche i reparti speciali. Eppure l’imprenditore di Calcio è descritto come una persona mite, tranquilla. “È separato con due figli. Si è reso conto della gravità del fatto e ha subito ammesso le proprie responsabilità” ha detto il procuratore.

No tav, Grillo in aula: processati per un sigillo rotto

Beppe Grillo in tribunale durante il processo No tav TORINO -- "Non si può mettere in piedi un processo, che costerà allo Stato migliaia ...

Fontana (Pdl): contrari alla violenza, ma rivedere i poteri di Equitalia

Gregorio Fontana BERGAMO -- La vicenda dell’imprenditore che ieri si è barricato nella sede dell’Agenzia delle Entrate ...